La mappatura è una funzionalità avanzata di cui sono dotati i migliori robot lavapavimenti (qui https://www.prezzosconto.com/migliori-robot-lavapavimenti). Si tratta di una tecnologia che offre vantaggi significativi: dopo aver effettuato la mappatura dell’area da pulire, infatti, il robot aspirapolvere e lavapavimenti può tracciare il percorso più efficiente e muoversi in modo più ordinato riuscendo a pulire tutta la stanza con precisione. Questa funzione consente anche al robot di localizzarsi all’interno della mappa ed avere informazioni precise su dove è stato e dove deve ancora andare. E se la batteria si scarica a metà del lavoro, può tornare autonomamente alla sua base per ricaricarsi e poi riprendere la pulizia da dove si era interrotto. Il risultato di tutto questo è una pulizia più rapida, approfondita e uniforme.

Per pulire efficacemente una stanza, un robot aspira e lava con mappatura deve muoversi liberamente nello spazio evitando gli ostacoli. Ma non vedono il mondo come noi, anche quando c’è una telecamera a bordo; usano vari sensori per rilevare ostacoli e altri pericoli, misurare fino a che punto hanno lavato e scoprire nuove aree da coprire. Questi sensori attivano comportamenti programmati che determinano il modo in cui il robot risponde. La tipologia di sensori utilizzata da un aspirapolvere robot ed il loro funzionamento possono variare in base al produttore e al modello, ma alcuni sono comuni a tutti, come i sensori ad ostacoli ed i sensori anticaduta.

Sensori ad ostacoli: dal punto di vista del robot, le nostre case sono un percorso ad ostacoli composto da gambe di sedie, tavolini, divani e giocattoli sparsi qua e là. I sensori situati su o vicino ai paraurti ammortizzanti del robot aspirapolvere lavapavimenti gli consentono di muoversi attraverso questi ostacoli senza essere rallentato. Quando il paraurti colpisce un oggetto, il sensore viene attivato ed il robot lo evita fino a trovare un percorso alternativo. La direzione che prende è determinata da dove il paraurti entra in contatto. Se un robot aspirapolvere colpisce un oggetto con il lato sinistro del paraurti, ad esempio, generalmente gira a destra perché ha rilevato che l’oggetto è alla sua sinistra.

Sensori anti caduta: le scale sono forse il pericolo più grande per gli aspirapolvere robot; una caduta potrebbe danneggiare il dispositivo, per questo motivo, i sensori anticaduta sono un requisito di sicurezza su tutti i aspirapolvere robot. Misurano la distanza dal pavimento inviando costantemente segnali infrarossi sulla sua superficie. Se i segnali non rimbalzano immediatamente, il robot ipotizza che abbia raggiunto una scala o qualche altra “soglia” e cambierà direzione.